Rieti 2000.it
Rieti 2000.it - IL PORTALE UFFICIALE DI RIETI E PROVINCIA

LAGHI

LAGO DEL SALTO
LAGO DEL TURANO
LAGO SCANDARELLO
LAGO DI RASCINO
FIUMI

FIUME VELINO
FIUME TURANO
FIUME SALTO
FIUME TEVERE
CANALE S. SUSANNA
FIUME FARFA
fonte Provincia di Rieti

 

fiume farfa

 

Il fiume Farfa, uno dei più importanti affluenti reatini del Fiume Tevere, presenta un ambiente quasi torrentizio con alveo la cui componente sassi-ciottoli è preponderante.

Esso, infatti, mostra per tutto il suo tratto, un alveo relativamente stretto e poco profondo e, per la sua specificità, rappresenta un ambiente di elevato valore ittiofaunistico.

Di particolare interesse è il tratto che scorre a monte dello sbarramento Enel di Baccelli, classificato a salmonidi, perché possiede aree di riproduzione adatte alla Trota fario.

Nella zona a valle dello sbarramento, classificata a ciprinidi, la comunità ittica appare abbondante e ben diversificata con presenze tipiche di questo habitat come Barbi, Carpe, Cavedani, Vaironi e Ghiozzi di ruscello.

Solo recentemente, nel tratto a monte della confluenza con il fiume Tevere, si è constatata la presenza di specie alloctone quali Carassio e Pesce gatto.

Pertanto il limite inferiore della zona a trote dov'è vietato l'uso del bigattino sia come esca sia come pasturazione (acque secondarie cat. "A"), viene fissato allo sbarramento Enel di Baccelli e, la restante parte, compreso il laghetto di Baccelli, viene classificata come acqua secondaria cat."B" quindi vi è consentito usare anche li bigattino.
PESCI

ALBORELLA
ANGUILLA
BARBO
CARASSIO
CARPA
CARPA ERBIVORA O AMUR
CAVEDANO
LUCCIO
PERSICO REALE
PERSICO TROTA
SAVETTA
SCARDOLA
TEMOLO
TINCA
TROTA FARIO